Wirtgen | Con la fresa W 210 Fi il risanamento “viaggia” veloce

2024-02-28T13:56:22+01:0029 Febbraio 2024|Categorie: Aziende, Notizie, Stradali|Tag: , |

Un cantiere di risanamento stradale in Sicilia, con lotti lunghi da 50 a 500 m. Questo è stato il contesto operativo della fresa grande W 210 Fi di Wirtgen, che ha assicurato uno svolgimento rapido dei lavori grazie al Mill Assist e alle funzioni automatiche con cui era equipaggiata.

Il cantiere siciliano e la scelta di Sicilstrade

La logistica di cantiere e la selezione delle macchine erano le principali sfide di questo cantiere, perché dovevano essere pianificate con grande attenzione, per fare in modo che la circolazione non venisse completamente interrotta. 

“Lavoro già da tempo con le macchine Wirtgen, comprese le frese di queste dimensioni. Devo dire che le innovazioni della serie F mi hanno davvero convinto”. – Roberto Prainito, titolare dell’impresa di costruzioni stradali Sicilstrade.

Il sistema di assistenza Mill Assist monitora la qualità di fresatura e produce una superficie ottimale fin dal primo metro del taglio. In ogni lotto, che sia lungo 50 m con una profondità di fresatura di 3 cm o che sia lungo 500 m con una profondità di fresatura di 5 cm, il risultato è sempre lo stesso. Il conducente può concentrarsi completamente sul carico e sul mantenimento della striscia di fresatura. In questo modo, i singoli lotti sono stati fresati rapidamente ed è stato possibile lavorare più lotti al giorno. 

La grande maneggevolezza della macchina e la grande capacità e flessibilità di carico hanno permesso l’impiego senza problemi anche nelle strade ricche di curve.

La squadra di cantiere di Sicilstrade è stata pronta a lavorare i lotti direttamente dietro alla macchina. Il vecchio asfalto è stato rimosso e il nuovo asfalto è stato steso nel giro di poche ore, senza grandi interruzioni della circolazione stradale. “In questo intervento mirato la macchina ha fatto un’ottima impressione. Non vedo l’ora di vedere quali prestazioni sarà in grado di fornire in un grande cantiere”, ha dichiarato Prainito. 

Le funzioni automatiche consentono di risparmiare tempo 

Le diverse funzioni automatiche, come il supporto nell’attacco di una seconda corsia o l’orientamento automatico del nastro di scarico, hanno migliorato e velocizzato notevolmente i lavori in cantiere. Le possibilità di salvataggio delle profondità di fresatura e l’automatismo di attacco, in combinazione con Mill Assist, hanno inoltre semplificato la fresatura dei lotti di diverse dimensioni.