Wacker Neuson, la vibrazione agli ioni di litio

Disponibile il sistema di vibratori interni a batteria intercambiabile a
zaino per la compattazione del calcestruzzo di Wacker Neuson.

Grazie allo zaino per il convertitore della batteria è possibile
lavorare senza il cavo di alimentazione, per la massima libertà di
movimento e un elevato comfort di utilizzo. La batteria agli ioni di
litio offre energia per un’intera giornata di lavoro.

Grazie all’ultima novità sviluppata da Wacker Neuson, il vibratore
interno a batteria, l’utente può lavorare in modo ancora più rapido,
confortevole e sicuro.

La batteria agli ioni di litio è inserita nello zaino convertitore
(ACBe). In questo modo l’utente trasporta la fonte di energia
direttamente con sé senza la necessità di lunghi cavi elettrici.

Questo rappresenta una sicurezza in più soprattutto durante il lavoro su
ponteggi e casseforme. E i rischi causati dai cavi elettrici nel
calcestruzzo umido vengono completamente eliminati.

Grazie alle dimensioni compatte dello zaino e all’imbottitura
dell’imbragatura per le spalle e le gambe, il peso viene distribuito
uniformemente. Il convertitore necessario, che assicura una bassa
tensione di sicurezza di 34 Volt, è integrato nello zaino in cui è
possibile inserire la batteria con poche operazioni e senza l’uso di
utensili.

Il nuovo sistema di vibratori interni ha una struttura modulare: allo
zaino della batteria possono essere collegati vibratori interni con
diversi diametri della bottiglia e diverse lunghezze della guaina.

E’ possibile scegliere tra tre lunghezze delle guaine di protezione
(1,5, 3 e 5 m) e bottiglie con tre diversi diametri (38, 45 e 58 mm).

Oltre al sistema di vibratori interni ad alta frequenza, altri sei
prodotti zero emission di Wacker Neuson vengono azionati con la stessa
batteria agli ioni di litio. Due modelli della batteria intercambiabile
con diversa potenza – BP1000 e BP1400 – formano il cuore di sette
apparecchi: vibratori interni IEe, piastre vibranti AP2560e, AP1840e o
AP1850e e costipatori a batteria AS30e, AS50e e AS60e.

© Macchine Cantieri – Riproduzione riservata – Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni
sugli articoli pubblicati vanno inviate a: mc@macchinecantieri.com

data-href=”https://www.facebook.com/MC5.0Macchine.Cantieri/”
data-width=”175″ data-layout=”box_count” data-action=”like”
data-size=”small” data-show-faces=”true” data-share=”true”>

aghi vibranti,

2019-11-25T14:00:00+01:0025 Novembre 2019|Categorie: Calcestruzzo, Notizie|Tag: , , |