Venpa, sempre più forte

Il Gruppo Venpa, con sede a Dolo (VE), è il primo operatore italiano nel settore del noleggio di piattaforme aeree, con oltre 4000 mezzi a parco, 31 filiali e uno staff di oltre 280 professionisti attivi in tutto il territorio nazionale. Nel mese di maggio, ormai alle porte, sarà protagonista di un’importante operazione, aprendosi a investitori italiani.

Il mese prossimo QCapital sottoscriverà in Venpa un aumento di capitale, raccolto in Club Deal da investitori privati, investitori istituzionali e family office. 

A questo scopo QCapital ha costituito Progetto Air S.p.A., la Newco che investirà in Venpa S.p.A. e deterrà il 42,5% della società. L’aumento di capitale, pari a 15 milioni di euro, sarà destinato alla crescita del Gruppo sia tramite investimenti per l’ampliamento parco macchine che per aggregazioni con altri operatori del settore. Sarà inoltre messa a disposizione di Venpa una linea di credito da 16 milioni di euro sottoscritta da Banco BPM e Banca Ifis, per il rifinanziare le linee di credito esistenti e realizzare investimenti futuri. 

“Siamo orgogliosi ed entusiasti di iniziare questo percorso insieme ai soci di QCapital, professionisti competenti e stimati, che ci permetteranno di cogliere le innumerevoli opportunità di crescita nel nostro mercato di riferimento, sempre più dinamico e in rapida espansione” ha commentato Emanuela Pege, Presidente e Amministratore Delegato di Venpa S.p.A. “Vediamo per le donne e gli uomini di Venpa un percorso da protagonisti che ci conferma quale punto di riferimento del settore”. 

“Aver scelto Venpa come prima operazione è un onore” ha affermato Stefano Miccinelli, Presidente di QCapital. “Il nostro obiettivo è quello di favorire la crescita sostenibile di imprenditori e aziende eccellenti tramite l’apporto di capitali e di competenze professionali.

L’investimento in Venpa rappresenta una solida base di partenza per QCapital: la società è leader di settore in un mercato redditizio e in crescita. Con il nostro aiuto, la crescita del Gruppo sarà consistente, sia attraverso investimenti nell’ampliamento del parco macchine che tramite l’acquisizione di altri operatori del settore”.