Un credito d’imposta per l’acquisto di pneumatici ricostruiti

2023-08-21T11:24:20+02:007 Ottobre 2019|Categorie: Componenti, Notizie|Tag: , , |

Durante il convegno “Non chiamatelo rifiuto! Sfide e nuove prospettive
per l’economia circolare” è emersa la richiesta di introdurre un credito
di imposta sulla spesa relativa all’acquisto di pneumatici ricostruiti.

Al convegno organizzato da Airp (Associazione Italiana Ricostruttori
Pneumatici), hanno partecipato esponenti delle Istituzioni ed esperti
delle politiche ambientali e del settore dell’economia circolare.

Oggetto:   Un credito dimposta per l’acquisto di pneumatici ricostruiti pneumatico pneumatici ricostruiti eventi associazioni AIRP

Dopo le dichiarazioni dei politici presenti, ha preso la parola Franco
D’Amore (Vicepresidente e Direttore Area Energia I-Com – Istituto per la
Competitività), che ha sottolineato come il settore della ricostruzione
di pneumatici rappresenti un mercato di nicchia estremamente
interessante, perché è un classico esempio di come si può ripensare un
prodotto in maniera intelligente e innovativa.

Mentre Paolo Passerini (Unità Gestione Strumenti di Difesa Commerciale
Ministero dello Sviluppo Economico) ha illustrato l’attività svolta nel
2018 insieme ad Airp per l’adozione di dazi antidumping sulle
importazioni di pneumatici nuovi e ricostruiti per autobus o autocarri
provenienti dalla Cina.

© Macchine Cantieri – Riproduzione riservata – Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni
sugli articoli pubblicati vanno inviate a: mc@macchinecantieri.com

ricostruito