Swedish Steel Prize 2017: i finalisti

2017-04-07T15:00:46+02:007 Aprile 2017|Categorie: Componenti, Notizie|Tag: , , , , , , , |

I finalisti dello Swedish Steel Prize: quattro progetti innovativi che ottimizzano l’utilizzo degli acciai altoresistenziali.

102 candidature da 32 paesi. Sono questi i numeri dell’edizione 2017 dello Swedish Steel Prize by SSAB. “L’elevata qualità delle candidature”, afferma Eva Petursson, Presidente di Giuria dello Swedish Steel Prize e Head of SSAB’s strategic R&D, “dimostra che questo premio ha un ruolo importante nel promuovere ed incoraggiare la ricerca di metodi nuovi e innovativi per utilizzare gli acciai altoresistenziali”.

La cerimonia di premiazione, in programma a Stoccolma per l’11 maggio, per noi sarà un evento particolarmente interessante. Non solo per l’atmosfera e per l’innegabile valore tecnologico dei progetti presi in esame, ma anche per la presenza di una società italiana in finale: JMG Cranes.
Per entrare nel mondo del premio by SSAB è possibile visitare il sito: http://www.steelprize.com, ora vediamo nel dettaglio le quattro proposte in finale.

Il vincitore dello Swedish Steel Prize 2017 sarà annunciato l'11 maggio durante la cerimonia a Stoccolma.

JMG Cranes

Specialista nelle gru semoventi elettriche, l’italiana JMG Cranes ha sviluppato una gru straordinaria, altamente compatta per vasti campi di applicazione. Il design snello combinato al sistema di trasmissione elettrica e all’eccellente manovrabilità ne permette l’impiego in interno ed esterno con elevate capacità di sollevamento. Le alte prestazioni in rapporto al peso sono ottenute anche grazie all’utilizzo di acciai ultra-altoresistenziali per il braccio della gru. Mentre l’agevole ed efficiente trasporto su strada è facilitato dalle basi di appoggio rimovibili e dai contrappesi.

Fermel

La società sudafricana, specializzata nei veicoli per l’industria mineraria, ha sviluppato una gamma che soddisfa le normative di sicurezza più rigorose. La progettazione dell’intero veicolo, compresa la carrozzeria, ha migliorato la sicurezza del personale, incrementando, allo stesso tempo, il carico utile, l’agilità, la resistenza agli urti, l’affidabilità e la durata. Benefici ottenuti grazie all’uso di acciai altoresistenziali di nuova generazione, strutturali e resistenti all’usura.

Kiruna Wagon

Un sistema innovativo di vagoni ribaltabili per il trasporto ferroviario a lungo raggio e per lo scarico efficiente di minerali è invece il progetto della svedese Kiruna Wagon. Anche in questo caso l’uso di acciai strutturali altoresistenziali e resistenti all’usura ha reso possibile la progettazione di vagoni alleggeriti combinati a un binario Helix che consente al ribaltabile di scaricare in movimento. Con un tasso di scarico quasi raddoppiato, il sistema Helix è superiore a tutte le soluzioni convenzionali e risolve molti problemi relativi agli aggregati adesivi.

Wabash National

Entriamo nel mondo dei trasporti con il nuovo paraurti posteriore per automezzi e semirimorchi della società statunitense Wabash National. Questo paraurti supera gli standard nordamericani nelle situazioni di impatto più gravose e ha visto una progettazione con acciaio strutturale altoresistenziale, fondamentale per la superiorità delle prestazioni soprattutto per quanto concerne la salvaguardia delle persone in caso di collisione. Il sistema brevettato, oltre a garantire un eccellente assorbimento di energia che permette di ridurre al minimo il danno del veicolo, consente anche una linea produttiva e un assemblaggio estremamente efficiente.

Swedish Steel Prize 2017: i finalisti Wabash National Swedish Steel Prize SSAB Kiruna Wagon JMG Cranes Fermel eventi acciaio SSAB