Sinergia universitaria per Unacea

Un importante accordo è stato firmato tra Unacea e l’università romana “La Sapienza” per inserire gli studenti nel mondo del lavoro e per realizzare progetti di ricerca e sviluppo.

Un’importante occasione

“È fondamentale riuscire a far avvicinare i giovani al nostro settore, e in generale al mondo specialistico della meccanica, attraverso una maggiore attenzione verso la ricerca scientifica. La nostra industria può offrire delle importanti occasioni professionali e di conseguenza desideriamo far conoscere la nostra realtà e le nostre eccellenze tecnologiche al mondo della ricerca e a quello degli studenti”. È quanto ha dichiarato Mirco Risi, Presidente di Unacea.

Unacea, l’Unione italiana macchine per costruzioni, ha infatti siglato un accordo di collaborazione con la Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale dell’Università di Roma “La Sapienza”. L’accordo rientra nel quadro del progetto FIGI, nato nel 2004 per attivare una collaborazione stabile e strutturata tra la Facoltà di Ingegneria e le imprese con attività finalizzate sia a favorire l’inserimento degli studenti nel mondo del lavoro, sia allo svolgimento di progetti di ricerca e sviluppo.

“Grazie alle sinergie tra l’università, le aziende e le loro associazioni è possibile facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro fornendo una didattica sinergica che risponda tempestivamente alle nuove esigenze e attivare programmi di ricerca di comune interesse” ha dichiarato Antonio D’Andrea, Preside della Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale. “La sottoscrizione dell’accordo FIGI con Unacea mira ad avvicinare studenti e aziende attraverso un dialogo innovativo che porta a unire due realtà che devono necessariamente essere interconnesse per rispondere alle sfide dell’innovazione tecnologica, della transizione energetica e della sostenibilità”.