Scania | I Super convincono Marenzana

2024-03-08T10:18:23+01:0012 Marzo 2024|Categorie: Aziende, Notizie|Tag: , |

Sono 35 gli Scania Super che il gruppo Marenzana ha deciso di acquistare, forti di prestazioni e comfort per l’autista ideali per le impegnative tratte della Liguria e nelle missioni intermodali tra Italia e Francia che il gruppo copre.

Oggi, la flotta di Marenzana conta 20 Scania Super da 420 CV già operativi. Destinati a missioni di trasporto anche intermodale tra il Nord Italia e la Francia, questi veicoli e altri 15 Super presto in arrivo si innestano in un piano di sviluppo ben preciso del Gruppo piemontese nell’ambito dei servizi all’industria chimica e petrolchimica. 

“La strategia del Gruppo Marenzana si basa su specifici obiettivi di sostenibilità e di decarbonizzazione, ne consegue che per noi è fondamentale l’utilizzo di veicoli performanti e compatibili con carburanti da fonti rinnovabili, come l’HVO. Questo investimento rappresenta sia una concreta risposta per una maggiore sostenibilità data dal risparmio di carburante, sia la volontà del Gruppo di puntare sulle persone, dotandole di strumenti di lavoro all’avanguardia che possano gratificare e attrarre”. – Alberto Marenzana, Titolare di MRZ Group.

Una storia sempre fedele al Grifone

Il primo Scania fa il suo ingresso nella flotta di Marenzana nel lontano 1977: era un 140 Super, ovvero un 14 litri V8 Serie 1 con 350 CV, un mezzo unico nel suo genere per l’epoca, in virtù di una potenza senza precedenti e di una cabina completamente riprogettata, ribaltabile in avanti per consentire l’accesso agli organi meccanici. La nomenclatura “Super” all’epoca indicava la configurazione più accessoriata mentre oggi, dopo il lancio a novembre 2021 della nuova gamma di autocarri 13 litri, “Super” racchiude molto di più: sostenibilità, efficienza e servizi.

“Dopo quasi 50 anni dal primo Scania 140, siamo entusiasti che l’ultima generazione Super abbia conquistato la fiducia di Marenzana. Un prodotto così efficiente è in grado di soddisfare nell’immediato una committenza più esigente, sensibile a tematiche quali la riduzione delle emissioni di CO2 e l’innovazione”, dichiara Enrique Enrich, Presidente e Amministratore Delegato di Scania Italia.