Per Laterlite un mercato in crescita

Importante novità per Laterlite S.p.A., che dal 1° gennaio 2022 si proporrà come unico soggetto di riferimento per i brand Leca, LecaSistemi, Gras Calce, Ruregold, società che già controlla al 100%. Diventando un’unica azienda proporrà, con maggior vigore, soluzioni ad alto valore tecnico per l’edilizia.

Dal 1° gennaio 2022, Laterlite si fonderà per incorporazione con Gras Calce S.r.l., LecaSistemi S.p.A. e Ruregold S.r.l. L’intento è di sviluppare in maniera più forte le sinergie produttive, logistiche e commerciali, con prodotti e servizi a supporto della progettazione, dei cantieri e della distribuzione di materiali edili dedicati ai mercati della ristrutturazione, manutenzione strutturale e nuova costruzione.

Laterlite sarà strutturata in 4 divisioni – Leca, Gras Calce, LecaSistemi e Ruregold – corrispondenti alle line di prodotto delle aziende incorporate che diventano “brand”, ciascuno leader nei propri segmenti di mercato.

L’obiettivo, rafforzare la crescita di Laterlite e dei suoi quattro brand in maniera uniforme su tutto il territorio nazionale grazie anche alla nuova convergenza nell’organizzazione della rete commerciale.

“Il futuro di Laterlite è strettamente legato a una visione industriale a lungo termine” spiega l’Ing. Gian Domenico Giovannini, Amministratore Delegato di Laterlite. “Alla base di questa fusione infatti, c’è una strategia che punta alla crescita anche attraverso importanti investimenti, tra cui quello destinato al polo di Trezzo d’Adda (MI), che aumenterà la capacità produttiva per i prodotti a marchio Gras Calce ma anche per quelli del brand Leca”.

“Questa operazione rappresenta un’azione concreta per rafforzare ulteriormente le sinergie di Gruppo e il livello di servizio nei confronti dei clienti della filiera” commenta l’Ing. Luca Beligni, Responsabile Marketing e Assistenza Tecnica di Laterlite. “Laterlite allarga ora le possibilità applicative e si pone come interlocutore unico nei confronti del mercato, con importanti vantaggi sia per i progettisti e le imprese, sia per il segmento della distribuzione di materiali edili”.