Nel metano un possibile futuro dell’autotrazione

2016-11-18T10:00:46+01:0018 Novembre 2016|Categorie: Notizie, Veicoli industriali e leggeri|Tag: |

Alla presenza del Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, lo scorso ottobre Alfredo Altavilla (Chief Operating Officer di FCA Region EMEA), Pierre Lahutte (Brand President IVECO) e Marco Alverà (Chief Executive Officer di Snam) hanno firmato un Memorandum of Understanding finalizzato a favorire lo sviluppo del gas naturale come carburante per autotrazione.

Nel metano un possibile futuro dellautotrazione Snam Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio IVECO e Snam Iveco gas naturale carburante per autotrazione FCA accordo FCA

Secondo i termini del memorandum, FCA, IVECO e Snam collaboreranno attivamente per accelerare lo sviluppo del metano per autotrazione (CNG – Compressed Natural Gas), alternativa immediatamente disponibile e più sostenibile rispetto ai carburanti tradizionali, in grado di generare importanti benefici ambientali ed economici per tutti gli attori del mercato: consumatori, imprese e  pubblica amministrazione.

Nello specifico sottolineiamo come IVECO abbia sviluppato una gamma completa di veicoli sia CNG sia LNG (Liquefied Natural Gas), dal commerciale leggero Daily all’autobus urbano Urbanway, al nuovo Stralis LNG per trasporto merci a lungo raggio. Snam metterà a disposizione la sua consolidata esperienza nel settore investendo circa 200 milioni di euro nei prossimi 5 anni per favorire lo sviluppo degli impianti per il rifornimento di CNG. Ciò consentirà di aumentare il numero delle stazioni di servizio a metano, di migliorare la qualità del servizio e di garantire una diffusione più equilibrata delle stazioni nelle diverse regioni del Paese.