MB Crusher | C’è una fresa per ogni cosa

2023-12-12T18:09:08+01:0013 Dicembre 2023|Categorie: Aziende, Notizie|Tag: , |

Ci vuole un fisico bestiale… cantava Luca Carboni nell’ormai lontano 1991, che ci aveva visto giusto. Per affrontare qualunque situazione, bisogna essere pronti e preparati, per resistere… agli urti, non solo della vita, ma anche a quelli che si rischia di incontrare mentre, presi dalla frenesia degli ultimi lavori di fine anno, si va a terminare gallerie, reti stradali, implementazioni delle reti idroelettriche, lavori di scavo e profilatura di nuove gallerie. Tutti cantieri in cui “ci vuole una fresa bestiale” come quelle di MB Crusher.

Frese MB Crusher, “bestiali” perché?

Nei cantieri che abbiamo citato precisione, velocità, potenza, continuità sono fattori indispensabili per la corretta realizzazione dei lavori. Tutte caratteristiche che le frese di MB Crusher garantiscono, insieme a un notevole abbattimento dei costi, riduzione dei tempi e una drastica semplificazione della gestione del cantiere stesso.

Non ci credete? Neanche loro all’inizio, ma vediamo cosa sono riusciti a fare tre aziende nel Mondo proprio grazie alle frese.

1.500 metri cubi in 6 giorni

Tanto è riuscita a scavare una azienda slovena utilizzando una fresa MB Crusher MB-R500 installata su un Takeuchi TB290 per effettuare la ristrutturazione di un vecchio tunnel a Ploče scavato nella pietra bianca della Dalmazia: con un martello idraulico ci sarebbe voluto un mese e il risultato non sarebbero state le lisce pareti che invece ha ottenuto.

Un caso fortuito? Non crediamo, perché in Nepal è successa una cosa analoga: una fresa idraulica MB-R800, su un Volvo EC210 ha completato in brevissimo tempo il progetto Hydro Power, con la realizzazione di una strada larga 7 metri e un tunnel lungo 6,5 km, largo 3,5 metri e alto 4,5 metri.

Le frese a tamburo possono lavorare in spazi ristretti e, grazie alle basse vibrazioni di tutti i modelli MB Crusher, rendono i progetti molto più facili da gestire.

Scavare va bene, ma non solo in galleria

Le frese idrauliche di MB Crusher possono essere ottime alleate anche in lavori di ripristino delle infrastrutture viarie, come è successo a Custonaci (Taranto), ma danno il meglio di sé anche quando si tratta di realizzare… nuovi corsi d’acqua, come è successo in India.

Dall’acqua al cemento

In india quindi è stata una fresa idraulica MB-R800 a fare quello che inizialmente si sarebbe dovuto realizzare con un martello idraulico, ossia allargare e fare manutenzione ad alcuni canali di irrigazione che portano acqua per agricoltura, allevamenti e numerose attività economiche a partire da una delle più grandi dighe del Paese. Risultato raggiunto con la massima precisione di fresatura e una elevata produttività pur avendo operato su roccia medio-dura.

A Custonaci è stato un viadotto il “paziente” delle frese idrauliche MB Crusher e in particolare di una MB-R500, la più piccola della gamma, che montata su un Komatsu PC50 ha fresato in scioltezza sia l’asfalto che il cemento per abbassare il livello e semplificare tutte le operazioni di armatura per il ripristino dei cordoli, lavoro che richiede una finitura e profilatura precisa