MAN riduce le emissioni di anidride carbonica dei propri siti produttivi

2023-08-21T12:11:25+02:0028 Maggio 2019|Categorie: Notizie, Veicoli industriali e leggeri|Tag: , |

La riduzione dell’impatto ambientale dell’uomo dovrebbe, per essere efficace, coinvolgere tutte le attività umane. Benché si parli essenzialmente delle emissioni delle automobili, dei camion e delle macchine industriali, in quanto più evidenti e “facili da additare”, la verità è che esistono numerose altre fonti di emissioni che andrebbero ridotte quanto prima. Un esempio è il riscaldamento delle abitazioni. Un’altra fonte estremamente massiccia di anidride carbonica è qualunque attività produttiva.

Consapevole di questo MAN ha avviato un programma di forte riduzione delle emissioni di anidride carbonica dei propri stabilimenti in tutto il Mondo, con l’obiettivo di raggiungere un abbattimento delle emissioni del 25% entro il 2020.

Un obiettivo ambizioso ma MAN è addirittura riuscita a raggiungere tale traguardo in anticipo, ossia già nel 2018. Sono infatti già state risparmiate all’atmosfera 100.000 tonnellate di anidride carbonica, pari al 29% in meno rispetto al 2008.

Nel 2008 gli impianti di produzione MAN producevano circa 374.600 tonnellate di anidride carbonica: nel 2018 questa cifra è scesa a 265.710 tonnellate. Ciò equivale a una riduzione di 108.890 tonnellate di anidride carbonica, l’equivalente di quelle prodotte da una piccola città.
MAN riduce le emissioni di anidride carbonica dei propri siti produttivi veicolo industriale veicoli industriali truck MAN camion

Tale riduzione si è ottenuta grazie all’introduzione delle centrali termiche a ciclo combinato presso lo stabilimento di Monaco (riduzione di 9.500 tonnellate), Starachowice, in Polonia (riduzione di 4.000 tonnellate) ed anche grazie all’introduzione di un impianto fotovoltaico presso lo stabilimento di Pinetown in Sudafrica. Questo impianto si caratterizza non solo per un’attività produttiva a ridotto impatto ambientale ma fornisce energia, prodotta da fonti rinnovabili, all’intera rete produttiva locale.

© Macchine Cantieri – Riproduzione riservata – Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: mc@macchinecantieri.com