Liebherr LTM 1110-5.1, il tassello che mancava

Un’azienda italiana di sollevamento e trasporti eccezionali ha ricevuto la nuova autogrù Liebherr LTM 1110-5.1, che va a supportare le altre macchine aziendale grazie ai suoi numerosi pregi.

Completamento perfetto

Fagioli SpA, azienda italiana di sollevamento e trasporti eccezionali, ha ricevuto una nuova autogrù LTM 1110-5.1 da Liebherr-Werk Ehingen GmbH.

Gabriele Scandolo, Asset Manager dice: “La nuova LTM 1110-5.1 è il complemento perfetto alla nostra flotta nella gamma di macchine con capacità di sollevamento medie”. Uno dei principali ambiti di applicazione della nuova gru mobile sarà nella movimentazione dei carichi nel trasporto eccezionale. “Questo tipo di macchina è facilmente manovrabile e versatile, il che la rende una gru ideale anche in ausilio alle nostre macchine più grandi con alte capacità di sollevamento” spiega Scandolo.

Versatile per ogni utilizzo

L’autogrù LTM 1110-5.1 ha notevoli capacità di sollevamento con un braccio telescopico da 60 metri. Inoltre, gli stabilizzatori posteriori sono a doppia trave, ottenendo così una larghezza degli stabilizzatori maggiore rispetto a quelli anteriori. Questo rende l’intera base di stabilizzazione trapezoidale.

Il sistema VarioBase Plus rappresenta la combinazione della base di stabilizzazione trapezoidale con il sistema VarioBase. Inoltre, questa autogrù Liebherr da 110 tonnellate è stata ideata per un’elevata mobilità globale. Questa 5 assi ha diverse combinazioni di configurazioni di guida e di conseguenza offre grandi vantaggi durante il trasferimento su strade pubbliche di tutto il mondo.

“Riteniamo che Liebherr sia il migliore sul mercato in termini di qualità, sicurezza e affidabilità a lungo termine” afferma Scandolo. “Abbiamo da tempo buone relazioni con la Direzione di Liebherr, che ci fornisce un importante supporto a livello mondiale”.

Azienda tuttofare

Fondata nel 1955 a Sant’Ilario d’Enza (Reggio Emilia, Italia), Fagioli S.p.A., con la sua ampia flotta, copre oggi l’intera catena logistica, dal trasporto eccezionale ai progetti di grandi sollevamenti in tutto il mondo. L’80-90% delle sue potenti gru sono Liebherr. L’azienda è impegnata principalmente nei settori dell‘ oil-gas, delle costruzioni, dell’energia elettrica e delle energie rinnovabili, delle costruzioni navali, dell’estrazione mineraria e delle demolizioni.

Fagioli S.p.A. fa parte del portafoglio del fondo di investimento QuattroR dal 2017. Operando dalla sede centrale di S. Ilario d’Enza e dai centri di Houston (Texas) e Singapore, il gruppo conta 17 società operanti in tutti i continenti e impiega un totale di oltre 500 collaboratori nel mondo.