Le attrezzature Weber fanno la differenza (soprattutto) nelle situazioni più difficili

Specializzata in attrezzature per la compattazione, Weber propone due modelli ad alta tecnologia: il nuovo rullo vibrante articolato radiocomandato MC 85 e le piastre VPR per per la compattazione di lastre e masselli.

Ci sono cantieri e cantieri. Ma non c’è mai un cantiere uguale all’altro. A cambiare non è solo cosa si costruisce/ripristina, ma anche la situazione oro-geografica, le condizioni climatiche, l’expertise degli addetti, gli spazi cantierizzabili.
Per far fronte a tutto ciò, Weber propone una gamma di attrezzature completa e variegata, i cui modelli puntano a risolvere svariate problematiche grazie all’alta tecnologia in essi applicata. Oggi riportiamo due esempi tratti dalla gamma dei rulli vibranti e delle piastre vibranti.

Le piastre VPR

Con queste attrezzature entriamo in una nicchia della nicchia: la compattazione di lastre e masselli. L’adozione di nuove tecnologie in queste lavorazioni è stato particolarmente lento, ma oggi si può dire che le piastre VPR abbiano contribuito non solo a rendere il lavoro più efficiente ed economico, ma anche meno faticoso.

Le VPR agiscono delicatamente distribuendo uniformemente il peso lungo i rulli in poliuretano e assicurano una compattazione omogenea dei masselli, prevenendone il dislocamento, lo scheggiamento e la crepatura. Notevole l’efficienza nella vibrazione della sabbia tra le giunture.

Dati Tecnici VPR 450

Peso d’esercizio 108 kg
Dimensioni 1.186x460x685(h) mm
Motore Honda GX 160, a benzina
Potenza massima 2,8 kW a 3.200 giri
Frequenza 100 Hz
Forza centrifuga 8 kN

Nello specifico, il modello di maggiori dimensioni (VPR 700) è perfetta per le lastre più larghe, mentre la piccola VPR 450 è ideale per i masselli di minori dimensioni e per il porfido, così presente in moltissimi centri urbani su tutta la nostra penisola.

Inoltre, data la specificità di utilizzo, le VPR sono perfette per il noleggio, puntando a una nicchia di mercato che difficilmente può costituire il core business di un’impresa, che ne avrà quindi una necessità a spot.

Dati Tecnici VPR 700

Peso d’esercizio 175 kg
Dimensioni 1.245x715x930 (h) mm
Motore Honda GX 160, a benzina
Potenza massima 3,6 kW a 3.200 giri
Frequenza 100 Hz
Forza centrifuga 14 kN

Il rullo vibrante radiocomandato MC 85

Se il cantiere sorge su un terreno coesivo, bagnati ed argilloso (ossia particolarmente ostico alla compattazione) Weber consiglia l’uso del proprio rullo vibrante radiocomandato MC 85 che, grazie alla combinazione tra una forza centrifuga sorprendente e l’aderenza dei rulli tacchettati, offre prestazioni eccezionali proprio sui terreni appena descritti.

Tante le peculiarità tecniche degne di nota, a partire dall’idrosterzo articolato che garantisce una trazione eccellente senza che i rulli affondino nel fango.
Per la massima agilità operativa il rullo è equipaggiato con un radiocomando decisamente intuitivo, che funge anche da strumento di diagnostica dei parametri del motore (temperatura, pressione olio, sporcizia del filtro dell’aria) e da contaore.

Dati Tecnici MC 85

Peso operativo 1.622 kg
Larghezza tamburo 82 cm
Forza centrifuga 36 oppure 73 kN
Frequenza 42 Hz
Motore Kubota D1005, 3 cilindri, raffreddato ad acqua
Potenza massima 17 kW (24 HP)
Velocità di lavoro 3,1 km/h
Dimensioni 2.020x820x1.300(h) mm

La nuova macchina, che è a disposizione del mercato italiano grazie a A.L.Consulting di Alberto Lovo, è quindi ideale per la preparazione dei sottofondi, nelle trincee, nei canali fognari e di tubazioni.

Per maggiori informazioni su queste due attrezzature di Weber on perdete il numero di aprile di MC5.0-Macchine Cantieri con ulteriori approfondimenti.