Le attrezzature MB Crusher all’opera nel cantiere della BEI

2023-04-03T18:05:26+02:004 Aprile 2023|Categorie: Attrezzature, Notizie|Tag: |

Numerose imprese di costruzione stanno affrontando importanti problematiche ambientali, con l’obiettivo di ridurre la loro impronta ambientale, diminuendo le emissioni di CO2, preservando le risorse e migliorando la gestione dei rifiuti nei loro cantieri.

DTS SA, azienda francese, ha adottato un approccio unico per raggiungere questi obiettivi, in particolare con la costruzione della nuova sede della BEI. Secondo Jonathan Marie Dir Lacour, responsabile dei lavori di sbancamento, movimento terra e rinterro di DTS SA, non è necessario trasportare le macerie a 100 chilometri di distanza e riportare i materiali frantumati quando tali materiali possono essere trattati direttamente in cantiere. A tal fine, l’azienda ha portato in cantiere i vantaggi di un centro di riciclaggio mobile utilizzando in combinazione una benna vagliante e una benna frantoio di MB Crusher.

La nuova sede della BEI sorge in un cantiere sostenibile grazie anche alle attrezzature MB Crusher

Per riunire tutti i dipendenti in un unico luogo, la Banca Europea per gli Investimenti ha in programma di espandere la sua attuale sede per ospitare 1.500 postazioni di lavoro.

Il sito contiene un terreno sabbioso che ha richiesto l’uso di una benna vagliante MB-S23 su un Komatsu PC360 per separare la sabbia dalle rocce. Le rocce calcaree sono state poi ridotte in pezzi più piccoli con un frantoio a mascelle BF120.4, anch’esso installato sullo stesso escavatore.

Utilizzando i materiali già presenti in loco, si è eliminata la necessità di trasportarli da e verso il cantiere, contribuendo così a preservare le risorse naturali.

Poiché il settore delle costruzioni è responsabile del 40% delle emissioni di CO2, le aziende del settore dovrebbero adottare nuovi metodi per eliminarle in futuro. Le attrezzature MB Crusher possono diventare un alleato per raggiungere questo obiettivo, sia in grandi che in piccoli progetti.