La terna Mecalac che mancava

2021-03-16T11:18:44+01:0016 Marzo 2021|Categorie: Movimento terra, Notizie|Tag: , , , |

Efficiente, potente e robusta, si adatta a una moltitudine di applicazioni come l’ingegneria civile, la manutenzione delle strade, i servizi pubblici e l’agricoltura. La nuova terna TLB880 appena lanciata da Mecalac e già disponibile presso la rete dei suoi concessionari, va a completare l’offerta di terne del noto marchio affiancandosi ad altri 3 modelli.

Alimentata da un motore turbo diesel a 4 cilindri Perkins 904 conforme alle norme europee Stage V, la terna Mecalac TLB880 eroga una potenza di 74,5 kW (100 cv), una coppia di 430 Nm, e raggiunge una velocità massima di 40 km/h. Per garantire dei cicli rapidi e un lavoro preciso, dispone di un circuito idraulico a centro chiuso che offre una portata massima di 143 L/min e una pressione di lavoro di 250 bar.  

Per quanto riguarda la parte escavatore, questo nuovo modello spicca per le notevoli prestazioni nello scavo, in particolare uno sbraccio al suolo che può raggiungere i 7 m, una profondità di scavo fino a 5,7 m e considerevoli forze che in strappo possono arrivare a 69 kN come caricatore e a 42 kN come escavatore. 

Il suo particolare cinematismo le consente di sollevare carichi fino a 3700 kg, integrando un unico martinetto centrale per ottimizzare gli sforzi sulla benna e ridurre i punti soggetti a manutenzione. 
La nuova TLB880 è sicura, confortevole, agevole nelle operazioni di manutenzione, e si caratterizza per un’ampia gamma di dotazioni di serie e opzionali.

Questo modello si adatta perfettamente agli usi delle piccole imprese, delle collettività locali e dei noleggiatori.