La geotecnica e il grouting in stile Clivio

2021-05-25T11:49:56+02:0025 Maggio 2021|Categorie: Notizie, We are Drilling & Foundations|Tag: |

Azienda storica specializzata nella geotecnica, Clivio produce attrezzature specifiche per il confezionamento e il pompaggio delle miscele consolidanti, che rappresentano un riferimento in Italia e nel mondo.

Nata negli anni Sessanta e acquisita nel 2011 da imprenditori altamente specializzati e riconosciuti nel mondo della geotecnica, “Clivio”, afferma l’ing. Gianluca Vigna, Direttore Tecnico e Socio dell’azienda, “in questi ultimi anni sta investendo per rilanciare il marchio, confermando le classiche attrezzature Clivio e realizzandone di nuove, più moderne e più tecnologicamente avanzate, al fine di allargare quanto più possibile la linea e per soddisfare, di conseguenza, tutti i clienti”.

Il mercato

Una clientela decisamente variegata, ma che si fonda principalmente sul mercato italiano, che comprende, ovviamente, le principali imprese nazionali operanti all’estero. Il mercato internazionale è invece seguito attraverso una diffusa rete di dealer che rappresentano Clivio pressoché in tutto il mondo.

La gamma

“Ad oggi”, riprende Vigna, “produciamo varie taglie di turbomescolatori, agitatori e pompe per iniezioni, spesso assemblati in gruppi compatti a funzionamento elettroidraulico, pneumatico o con power unit diesel. In questo settore, le attrezzature più vendute sono i gruppi compatti ID/OL2, i classici gruppi AP/OL ed i nuovi gruppi denominati MINIJET UNIT dotati dell’iniettore CLV12 capace di raggiungere pressioni fino a 230 bar con uno specifico sistema elettronico di sincronizzazione dei pistoni pompanti, capace di annullare i picchi di pressione, stabilizzando il flusso in mandata. Allo stesso modo, per chi è abituato a lavorare con l’aria compressa, i gruppi più comunemente utilizzati sono il piccolo MS/AA e il gruppo MP/A2+MA200A”.

Unitamente alla linea grouting, Clivio produce le classiche pompe triplex per la perforazione, in grado di lavorare fino a 50 bar con portate da 100 a 400 l/min. Un altro cavallo di battaglia è il dreno autoperforante SIDRAV, brevettato, che compare diffusamente nei capitolati italiani ed esteri e che consente la realizzazione di dreni estremamente lunghi anche se eseguiti in condizioni operative particolarmente difficili.

Al Geofluid

“Per il prossimo Geofluid, conclude l’ing. Vigna, “prevediamo di portare alcune attrezzature classiche, magari dotate di optionals innovativi tipo il kit industria 4.0, che prevede un sistema elettronico per la raccolta e la telecomunicazione di tutti i parametri operativi dell’attrezzatura. Oltre alle attrezzature classiche porteremo una MINIJET UNIT ed infine una sorpresa, una nuova attrezzatura per Clivio che ci consentirà di allargare definitivamente il nostro range produttivo”.