Komatsu monta Continental sulle pale Dash 8

Komatsu sceglie gli pneumatici Continental EM-Master per equipaggiare le pale gommate Dash 8, sia nella versione E3/L3 sia nella versione E4/L4, per l’uso in applicazioni con differenti condizioni del terreno.

A partire da Gennaio 2020 i clienti in Europa possono selezionare gli pneumatici radiali Continental nelle misure 20.5 R25, 23.5 R25, 26.5 R25 or 29.5 R25 acquistando una pala gommata Komatsu Dash 8 Wheel Loader Series (WA270-8, WA320-8, WA380-8, WA470-8, WA-480-8, WA500-8).<(strong>

EM-Master: progettati per dumper per il trasporto di materiali da cava e pale gommate

Lo pneumatico Continental EM-Master è adatto alle necessità dei veicoli che operano nei siti costruttivi, luoghi nei quali circolano dumper per il trasporto di materiali da cava e pale gommate.

<>La seria EM-Master E3/L3 ha uno spessore del battistrada normale ed una maggiore larghezza tra i solchi per favorire l’autopulitura e per garantire trazione e manovrabilità anche su terreni morbidi e sul fango. Il design del battistrada con tasselli distanziati favorisce il raffreddamento e la dispersione di calore e in questo modo assicura un maggior chilometraggio.

Confrontata con la serie E3/L3, la serie E4/L4 ha una maggiore larghezza dei tasselli e scanalature con un’ampiezza ridotta. In questo modo lo pneumatico offre una maggiore protezione della carcassa e una buona resistenza ai tagli, riducendo il rischio di danni e di fermo macchina. Lo spazio minore tra i tasselli con design a cinque angoli, assicura un’andatura più armoniosa, una buona trazione anche su superfici dure o rocciose e al contempo garantisce un alto chilometraggio.

Pneumatici intelligenti: EM-Master equipaggiati con sensori

Gli pneumatici EM-Master integrano internamente i sensori CPC, che monitorano costantemente pressione e temperatura della gomma.

Con l’aiuto dei sistemi di monitoraggio ContiPressureCheck per veicoli e ContiConnect per flotte, i dati sono sempre sotto controllo e possono essere visualizzati su differenti dispositivi. In questo modo è possibile massimizzare la produttività riducendo i rischi di fermo macchina, consumo di carburante e degli pneumatici stessi. Allo stesso tempo i sistemi sopra citati aiutano ad aumentare la sicurezza del veicolo.