Il primo CASE CX350D lavora a Roma

2023-08-19T15:01:25+02:0021 Luglio 2016|Categorie: Movimento terra, Notizie|Tag: , , |

Il  primo escavatore cingolato CASE CX350D all’opera a Roma per la costruzione del Centro Culturale della Chiesa di Gesù Cristo e dei Santi degli Ultimi giorni.

La macchina e due escavatori cingolati short radius, un CX145C SR e un CX235C SR, è stata acquistata da Maccari Scavi, impresa che si occupa di movimento terra, sbancamenti e lavora a diverse tipologie di cantieri: strade, marciapiedi, parcheggi, fognature, impiantistica, ponti, palificazioni, così come opere fluviarie e demolizioni. L’impresa romana lavora soprattutto nell’area di Roma e del Lazio e partecipa ad appalti pubblici in Toscana, Umbria e Marche.

L’escavatore CX350D è equipaggiato con il sistema idraulico intelligente CASE. La nuova idraulica, unita al motore SCR Common Rail Tier 4 Final (Stage IV), contribuisce ad abbassare ulteriormente i consumi e il sistema SCR, esente da manutenzione, consente di avere macchine sempre operative e costi di gestione inferiori.

Un CASE CX350D, un CX145C SR e un CX235C SR stanno lavorando assieme a 20 cava cantiere e alle altre macchine movimento terra della ditta romana (12 escavatori cingolati e 10 pale).

La soddisfazione per l’acquisto traspare dalle parole di Giampiero Maccari, Amministratore delegato dell’impresa: “Quando la crisi ha iniziato a farsi sentire, noi ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo cercato di diversificare la tipologia di lavori e di offrire sempre e comunque una grande professionalità. Soprattutto, abbiamo investito nell’azienda con nuove tecnologie e macchine efficienti e all’avanguardia, come gli ultimi escavatori CASE. Avevo provato le macchine al Case Customer Center Paris e mi sono piaciute molto. Il CX350D è incredibile, nonostante la stazza è agilissimo e molto reattivo ai comandi. Stiamo anche monitorando i consumi e sono molto contenuti”.

Gli escavatori CASE di Maccari Scavi sono full optional, forniti di attrezzature come pinza, martellone, trince e valvole prioritarie, attacchi rapidi, griglie di protezione e impianti di ingrassaggio.
La Chiesa dei Mormoni dispone attualmente di oltre 136 templi in tutto il mondo. Quello di Roma sarà il primo in Italia e il più grande d’Europa.