GlobalData: La produzione edilizia dell’Europa orientale aumenterà del 3,6% nel 2021

Secondo GlobalData, una delle principali società di dati e analisi, il settore delle costruzioni dell’Europa orientale dovrebbe crescere del 3,6% nel 2021, dopo una contrazione dell’1,6% nel 2020 a causa dell’epidemia di COVID-19 e delle successive restrizioni.

In base al rapporto di GlobalData, con il programma di lancio delle vaccinazioni iniziato in gran parte dell’Europa orientale, ci si aspetta che le misure di blocco saranno probabilmente revocate, consentendo una forte ripresa economica nella seconda metà dell’anno.

Moustafa Ali, economista di GlobalData, commenta: “I governi di tutta l’area, per contenere la terza ondata di infezioni hanno imposto rigide misure di blocco, anche se il settore edile è esentato dai blocchi locali. Un significativo rialzo per l’industria quest’anno è il sostegno fiscale dell’UE attraverso i fondi per la ripresa, che dovrebbe sostenere la crescita nel blocco orientale dell’UE”. 

“Inoltre, il governo turco ha promesso una spesa significativa per progetti di infrastrutture residenziali e di trasporto, che dovrebbero sostenere l’industria e aumentare la crescita del 3,8% nel 2021. Nel frattempo, l’industria edile russa sarà sostenuta dalla ripresa dei prezzi del petrolio, e dovrebbe espandersi del 2,6% nel 2021”.