Develon | Un dumper nel gesso

2023-12-12T17:24:20+01:0012 Dicembre 2023|Categorie: Aziende, Notizie|Tag: , |

Il nuovo dumper articolato DA45-7  di Develon, la prima unità di questa macchina della categoria 45 t venduta in Italia, ha preso servizio in giugno presso le cave della “Valle del Gesso”, impiegato in operazioni di movimentazione di rocce e nelle attività di scoperchiatura del cappellaccio della cava che consentirà di gestire in abbassamento almeno 130 metri di gradonature delle cave stesse. 

Una realtà produttiva articolata e proiettata al futuro

La movimentazione di terra e roccia gessosa è una parte cruciale del processo estrattivo delle cave in terra di Maremma che oggi fanno capo al Gruppo Fibran, multinazionale greca che nel 2009 acquisì proprio nel grossetano la prima cava di gesso e relativo stabilimento, operazione seguita nel 2021 dall’acquisizione di Gessi Roccastrada, società proprietaria delle due più importanti cave naturali di gesso nel bacino minerario della Toscana con relativo impianto.

Tale realtà oggi gestisce 700 ettari nella “Valle del Gesso” che comprendono tre cave attive, oltre a due in ripristino ambientale, con dei potenziali depositi che verranno sfruttati nei futuri decenni. Ed è qui che il nuovo dumper recentemente acquistato diventa cruciale.

“Molti fattori hanno fatto propendere per la scelta del Dumper DA45, che ho esaminato con grande attenzione, grazie anche alla disponibilità di DEVELON di farmi visionare preventivamente il mezzo all’estero, nell’Inghilterra del Centro-Nord, dove il DA45 operava all’interno di un’attività estrattiva. Un aspetto di primaria importanza, rispetto a macchine similari sul mercato, è la capacità di gestione separata dell’assale anteriore e del ponte tandem a oscillazione libera per la trazione posteriore che consente di seguire il terreno ed evitare lo slittamento e lo sbandamento del mezzo. Inoltre il DA45 è una macchina estremamente robusta, semplice, con una capacità di carico elevata, potenza eccellente e un ottimo comfort in cabina, aspetto a cui siamo particolare sensibili per l’attenzione che abbiamo nei confronti dei nostri operatori.” – Felice Tirabasso, Chief Technology Officer Fibran e Gessi Roccastrada

Da sinistra Tommaso Musetti, referente commerciale Materozzi snc con Felice Tirabasso, Chief Technology Officer Fibran e Gessi Roccastrada

I punti forti del nuovo dumper Develon

Il DA45-7 è un dumper articolato a trazione integrale a sei ruote motrici permanente, che si distingue per lo snodo di articolazione collocato dietro la ralla che ripartisce in maniera uniforme i pesi anche durante la sterzata a pieno angolo. Questo, insieme al telaio del rimorchio a doppio assale e oscillazione libera, assicura una ripartizione uniforme del peso sugli pneumatici e garantisce contatto e trazione permanente sulle 6 ruote con una distribuzione omogenea della potenza e prestazioni eccellenti.

Il DA45-7 monta una nuova cabina e sospensioni anteriori autolivellanti che si regolano indipendentemente in base alle condizioni del suolo per garantire un ambiente di lavoro comodo all’operatore.

Un’estrazione green

Fibran è attenta all’impatto ambientale delle sue attività, e anche in tal senso il dumper Develon ha da dire la sua, grazie alle nuove tecnologie che propone e che sono in grado di mixare in maniera ottimale prestazioni di carico, efficienza dei consumi, precisione del controllo, affidabilità, durata e costi di esercizio e manutenzione ridotti. Il mezzo si integra perfettamente nel sistema di gestione Fibran per la riduzione dell’impatto ambientale, basato sul controllo di riduzione delle emissioni e lo sviluppo costante di una gestione 4.0 dei mezzi e dei sistemi.

Il dealer

A seguire l’acquisto del nuovo dumper è stato Materozzi snc, importatore esclusivo Develon da oltre sei anni per le 10 province toscane. 

“Siamo orgogliosi di aver iniziato questa importante collaborazione con un’azienda leader nell’estrazione e la trasformazione del gesso, nota non solo nel territorio toscano ma a livello nazionale e internazionale. Il rapporto di fiducia instaurato con Fibran fa ben presupporre che sia solo l’inizio di una partnership vincente per entrambe le parti.”  – Tommaso Musetti che ha seguito la trattativa insieme a Gabrio Materozzi.