Caterpillar rigenera e stabilizza con stile e qualità

Più potenza, ambiente operativo ottimizzato, maggiore manovrabilità e manutenzione semplificata. È la nuova rigeneratrice/stabilizzatrice RM400 con cui Caterpillar vuole aiutare gli operatori negli interventi di bonifica e stabilizzazione del terreno. 

La nuova rigeneratrice/stabilizzatrice RM400 Caterpillar, che ha preso il posto della RM300, ha una larghezza di taglio di 2,4 m, pesa 23.500 kg, e offre nuove caratteristiche molto interessanti per gli addetti ai lavori.

Il motore Cat C9.3  ha una potenza di 311 kW (417 CV.), la trazione integrale  utilizza quattro pompe di trasmissione indipendenti per la massima coppia, garantendo eccellente trazione e maggiore velocità per gli spostamenti in cantiere. 

La minore lunghezza  (9,56 m) rispetto alla RM300 migliora la manovrabilità, la cabina con scorrimento completo da sinistra a destra  migliora la produttività ma anche la visuale, quest’ultima garantita anche dalle telecamere anteriori e posteriori di serie  con visualizzazione in un display in cabina per avere una maggiore sicurezza.

Lo sterzo a volantino  offre un controllo semplice e una buona visuale davanti, mentre un joystick  comanda le ruote posteriori in determinate modalità per un controllo più preciso.

Tre diverse velocità del rotore  consentono di ottenere la gradazione del materiale desiderata, mentre una centralina elettronica  mantiene il rotore alla profondità corretta e la macchina a una velocità costante per garantire prestazioni di miscelazione ottimali. I punti di manutenzione giornaliera sono raggruppati e facilmente accessibili per semplificare la manutenzione.

2021-04-01T13:15:47+02:0027 Marzo 2021|Categorie: Notizie, Stradali|Tag: , , , |