CanginiBenne | Evoluzione negli attachments

2024-04-25T11:33:04+02:003 Aprile 2024|Categorie: Attrezzature, Notizie|Tag: , |

Durante i prossimi eventi in programma, Mawev e Intermat, Cangini Benne presenterà interessanti novità nel settore attachments.

Innovazioni senza limiti

Cangini Benne, solida realtà romagnola specializzata nella produzione di attachments per il settore movimento terra e da sempre in continua espansione, propone attivamente al mercato soluzioni innovative per migliorare benessere e sicurezza degli operatori in cantiere nelle loro quotidiane attività. Al centro della sua attenzione trovano spazio non solo nuove idee ma anche ricerca della qualità, progresso e sicurezza alla base di tutti i nuovi progetti. Nel mese di aprile 2024, l’azienda parteciperà a Mawev e Intermat, due importanti appuntamenti in cui presenterà grandi novità.

Un’innovazione tutta da scoprire

In particolare, Cangini si posiziona tra i candidati finalisti al premio Innovation Award della fiera Intermatdi Parigi con il suo sicuro e innovativo sistema “Evo system” per la gamma di attacchi rapidi, candidandosi all’interno della categoria “Earthmoving & Demolition”. Il sistema Evo è applicabile a tutta la gamma di attacchi rapidi di Cangini Benne con il principale valore aggiunto collegato al concetto di sicurezza ed efficienza operativa che fa fronte alle nuove normative sulla sicurezza.

L’innovativo sistema consente di verificare direttamente dalla postazione in cabina se l’attacco rapido ha completato correttamente la fase di aggancio. Per questo è presente un sistema a doppia indicazione che comunica all’operatore se l’attacco rapido si è totalmente agganciato all’adattatore. I due elementi visivi sono posizionati lateralmente e frontalmente per una massima sicurezza consentendo di distinguere visivamente una condizione di aggancio completo, da una condizione di aggancio parziale tra attacco rapido e adattatore.

3 elementi imprescindibili e brevettati

La versione Evo è costituita da 3 elementi fondamentali e brevettati che le conferiscono una elevata sicurezza in cantiere:

-un indicatore laterale di colore giallo e forma triangolare “SafeCheck” ad alta visibilità e costituito di materiale durevole

-un indicatore frontale visibile dall’operatore in cabina

-una forcella a doppia sede che evita il rischio di caduta accidentale dell’utensile applicato per tutta la corsa, fino ad un angolo di 30°dalla verticale del braccio scavo. La sua forma permette di sganciare l’utensile solo una volta che questo viene depositato a terra in posizione stabile.

Si tratta di una soluzione che migliora ulteriormente l’efficacia in termini di risultato, limitando al minimo gli interventi di manutenzione dell’utente. Utilizzando il concetto EVO l’utente riduce anche l’impatto sull’ambiente in quanto limita le manutenzioni che sarebbero invece necessarie nel caso in cui l’attacco rapido fosse provvisto di componentistica elettronica o meccanica. Il sistema EVO aspetta i visitatori alla fiera di Parigi dal 24 al 27 aprile, e lo staff Cangini sarà disponibile per mostrarne con professionalità tutti i vantaggi.

Brand rinnovato

L’azienda è entusiasta di condividere un’importante novità che riflette il senso di evoluzione e orientamento al futuro che da sempre contraddistingue il brand. Cangini si presenta oggi con un volto rinnovato e una nuova immagine che mette in luce a pieno la sua identità e il suo spirito di innovazione ed energia che spinge da sempre i suoi risultati. Nient’altro cambierà per l’azienda che conferma i suoi punti saldi quali la spinta innovativa e il continuo impegno a migliorarsi sempre. Cangini invita tutti a scoprire il nuovo restyling del sito web www.canginibenne.com (www.canginibenne.com) e il nuovo catalogo rinnovato dedicato a benne, attacchi rapidi e attrezzature. Inoltre, aspetta i visitatori alle prossime fiere:

Mawev show 10-13 Aprile a Vaz. Sant. PoltenAustria

Intermat di Parigi 24-27 Aprile Nord Villepinte