Biosphera 2.0 live da Riccione

Biosphera 2.0, il modulo itinerante ad alta efficienza energetica frutto della collaborazione tra Aktivhaus e il Politecnico di Torino DAD, è approdato al mare. Temperature e umidità elevate non modificano il comfort interno.

Il viaggio di Biosphera 2.0 – che ha l’obiettivo di sottoporre la mini-unità abitativa di soli 25 mq, confortevole e completamente accessoriata, a condizioni esterne diverse e talvolta estreme – dopo Courmayeur, Aosta e Milano, e prima di proseguire per Torino e Lugano, Biosphera 2.0 fino al 30 agosto rimarrà sulla spiaggia di Riccione.

La sfida oltre al monitoraggio dei parametri interni prevede anche la valutazione, oggettiva e soggettiva, delle reazioni fisiologiche ed emotive di chi abita all’interno del modulo. Le porte di Biosphera 2.0 sono infatti state aperte, per ospitare gruppi di giovani volontari, pronti a sperimentare i benefici della casa del futuro.

I dispositivi di monitoraggio misurano una temperatura costante di 25 gradi, un'ottima qualità dell'aria e un bassissimo livello di CO2.

A fianco di altre aziende nazionali e internazionali, Rockwool ha partecipato alla realizzazione di Biosphera 2.0 fornendo, per le facciate, il sistema di isolamento a cappotto REDArt e, per ottenere un particolare effetto estetico,  la  nuova soluzione per l’isolamento e il rivestimento di facciate ventilate REDAir. Per la copertura è stato inoltre utilizzato il pannello rigido in lana di roccia non rivestito a doppia densità Durock Energy.