ATAM: la sicurezza al primo posto

2017-07-18T10:00:48+02:0018 Luglio 2017|Categorie: Componenti, Notizie|Tag: , , , |

Un nuovo solenoide antideflagrante ATAM per l’industria mineraria, chimica, petrolchimica e le raffinerie.

Sono tre le nuove bobine ATAM – azienda di riferimento nell’ambito delle bobine incapsulate e delle connessioni industriali – ideali per gli ambienti potenzialmente esplosivi e caratterizzate da diversi livelli di certificazione ATEX e IECEx.

Il nuovo solenoide certificato ATEX e IECEx per gas e polveri per zona 2 e 1, è perfetto per tutte le applicazioni in atmosfere potenzialmente esplosive

La nuova bobina 455

Per le più severe applicazioni in ambito oleodinamico spicca la nuova bobina 455 con custodia a prova di esplosione, certificata ATEX e IECEx per gas e polveri per zona 2 e 1.

Il solenoide 455 presenta caratteristiche tecniche che lo rendono infatti completamente sicuro in tutti quegli impieghi in atmosfera potenzialmente esplosiva, quali ad esempio le applicazioni minerarie, nella chimica, la petrolchimica e le raffinerie.

La bobina 455 di ATAM si caratterizza per un corpo microfuso in acciaio a basso tenore di carbonio rivestito, come le sue flange, con un trattamento di Zinco-Nichel che ne migliora la resistenza all’ossidazione.

La bobina può essere alimentata, a seconda delle esigenze del cliente, con tensione compresa tra 6 e 240V, sia in corrente continua che alternata, e può operare con una pressione di esercizio pari a 350 bar dinamici e in un ampio range di temperature ambiente compreso tra -60°C e +80°C, in classi di temperatura T4, T5 e T6.

La bobina 455 certificata ATEX e IECEx può essere fornita nella versione cablata o da cablare, per permettere al cliente di collegare il solenoide con la tipologia di cavo più idonea all’applicazione e in conformità alle normative vigenti.

ATAM: la sicurezza al primo posto solenoide antideflagrante Componenti bobine ATAM

Qui trovi altre soluzioni legate al mondo dell’oleodinamica.