Alla (prima) scoperta dei nuovi “cuccioli” del Leone MAN

Ieri sera, in anteprima mondiale da Bilbao, Joachim Drees, Presidente del CdA di MAN Truck & Bus SE ha finalmente svelato la nuova generazione di autocarri di MAN.

#SimplyMyTruck è l’hashtag per seguire il debutto della Next Gen di MAN sui social nei prossimi giorni.

Una next gen che arriva a quasi vent’anni dalla precedente e che compie un deciso balzo nel futuro, traghettando tutta una serie di tecnologie all’avanguardia nella quotidianità del trasporto e del mezzo d’opera.

MAN ha posto al centro dell’attenzione quattro temi fondamentali: l’autista e la postazione di guida, l’efficienza e l’affidabilità del veicolo nonché le capacità operative; infine si propone come valido partner per ciascun cliente mettendo a disposizione la propria conoscenza e competenza.

L’autista è cruciale
MAN ha raccolto e fatto tesoro dell’esperienza e dei feedback di autisti e imprenditori durante l’intero processo di progettazione e i nuovi veicoli offrono moderni sistemi di assistenza alla guida quali il nuovo ausilio alla svolta, l’assistente durante la guida nel traffico e il sistema di avviso di cambio di corsia LCA che alleggeriscono il carico di lavoro del conducente e garantiscono una maggiore sicurezza sulla strada.

Consumi nel mirino
Nel classico trasporto a lungo raggio la nuova generazione di autocarri MAN risparmia fino all’8% di carburante rispetto alla versione precedente, l’Euro 6c, e riduce di conseguenza le emissioni di anidride carbonica.

A tutto ciò contribuisce anche un design migliorato nell’aerodinamica. Inoltre, proprio grazie alle ultime applicazioni digitali, MAN offre opportunità di formazione e corsi pratici e mirati per aiutare l’autista a sviluppare una guida ancora più efficiente.

Uptime da sogno
Grazie a un’architettura elettronica completamente ripensata e semplificata, nonché resa più potente e orientata alle esigenze future, è stato possibile migliorare e ampliare in modo significativo le funzionalità dei nuovi veicoli MAN.

Inoltre, un sistema digitalizzato e perfezionato di gestione della manutenzione riduce i costi di esercizio e garantisce la massima operatività: numerose funzionalità e servizi digitali supportano infatti sia la gestione del parco veicolare sia l’attività del conducente.

Competenza e partnership
Con la nuova generazione di autocarri MAN introduce anche un rivoluzionario sistema di consulenza e servizi completamente orientato alle esigenze del cliente. Ne consegue una logica di prodotto incentrata sul profilo di applicazione grazie alla quale è possibile configurare un autocarro perfetto per l’attività di trasporto di ciascun cliente, partendo da uno dei nuovi modelli TGX (www.truck.man.eu/it/it/mantg/tgx.html), TGS (www.truck.man.eu/it/it/mantg/tgs.html), TGM o TGL (www.truck.man.eu/it/it/mantg/tgm_tgl.html) e applicando una delle numerosissime variabili o configurazioni disponibili. Vengono inclusi anche servizi personalizzati che riguardano nello specifico la manutenzione, il finanziamento e la digitalizzazione al fine di rendere il camion una soluzione di trasporto completamente integrata.

La nuova generazione di autocarri MAN – il progetto in cifre

  • 12.000.000 ore di lavoro dedicate alla realizzazione del progetto
  • 4.000.000 chilometri di prova percorsi fino al lancio sul mercato
  • 2.800.000 righe di codice software
  • 167.000 ore di lavoro dedicate al design dei nuovi veicoli
  • Circa 22.000 nuovi codici integrati in tutti i reparti
  • 3.000 colori di serie per la verniciatura delle cabine
  • 2.100 collaboratori MAN che hanno direttamente preso parte al progetto
  • 8 misure di cabine di guida a disposizione per la nuova generazione di autocarri MAN
  • Fino all’8 percento in meno di carburante consumato
  • 4 gamme: MAN TGX, TGS, TGM e TGL 1 team: 36.000 dipendenti dell’azienda MAN Truck & Bus

© Macchine Cantieri – Riproduzione riservata – Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: mc@macchinecantieri.com